Meno acciacchi con i fiori

anziano
di Nicla Vozzella

Il passare del tempo provoca modificazioni psicofisiche nella persona che si manifestano sia come cambiamenti nel carattere – spesso accentuazione di piccoli difetti o di manie – sia come importanti alterazioni dei sistemi organici.

Il fiori di Bach con il loro approccio vibrazionale possono aiutare. Certo, l’uso dei fiori non deve sostituirsi alle terapie farmacologiche ma possono essere degli ottimi strumenti complementari. Da subito occorre avvertire che siccome i fiori sono diluiti in alcol, se ci sono delle controindicazioni in tal senso è necessario usare in sostituzione dell’alcol l’aceto di mele, in tal caso, però, il rimedio nei mesi estivi dovrà essere conservato in frigorifero.

L’anima, la mente e il tempo tempo
Secondo quanto sosteneva Edward Bach i suoi fiori sono in grado di armonizzare il conflitto fra mente e anima che spesso di manifesta, oltre che con un atteggiamento caratteriale, anche con un sintomo fisico. Seguendo questo approccio, che si basa sull’analogia, è possibile individuare un fiore utile se non per far totalmente scomparire il sintomo per renderlo meno fastidioso.

Per le persone anziane, però, c’è un fiore passepartout che occorrerebbe prendere comunque: è Honeysuckle. È il fiore che aiuta a elaborare la nostalgia verso un passato che solo per il fatto di essere tale viene ritenuto migliore. È un fiore da prendere per un po’ di tempo, fintanto che non si sente davvero sciolto il legame con il passato. Questo fiore aiuta ad accettare lo scorrere del tempo e le modificazioni che da ciò inevitabilmente derivano. In tal senso è utile; infatti, aiuta a capire che la “mobilità” di quando si era giovani non può tornare, ma si può lo stesso nutrire aspettative positive per il futuro.

Le rigidità dolorose
Nelle persone anziane uno dei problemi principali è quello del movimento che risulta impacciato. Alcuni fiori di Bach possono tornare utili per “sciogliere” un po’ di tensioni che provocano dolore.
Entrando nello specifico delle difficoltà di movimento e le rigidità articolari che in genere affliggono gli anziani, ecco alcuni utili rimedi:

Vervain è utile per la tensione nella parte superiore del corpo: testa, collo, schiena. Se la persona soffre di artrosi cervicale, per esempio, questo rimedio può risultare complementare all’uso di farmaci specifici che il medico o il geriatra avrà prescritto.

Impatiens aiuta nei momenti in cui il dolore è acuto ed è causato da tensione. Lo si può anche prendere all’inizio di una terapia medica mirata perché aiuta anche a non avere fretta che la cura faccia effetto.

Elm è il rimedio per la rigidità alle gambe, in particolare delle articolazioni delle ginocchia. È utile nelle situazioni in cui la persona sente la fatica di reggersi sulle proprie gambe.

Willow è il fiore per la rigidità cronica diffusa è utile per quegli anziani che sono un po’ “risentiti” nei confronti della vita perché ritengono di esser stati defraudati di qualcosa con la vecchiaia, nel caso specifico della mobilità e dell’elasticità.

Beech è il fiore per la rigidità della schiena, della zona lombosacrale in particolare. È utile per le persone che a causa della perdita di mobilità si irritano e diventano intolleranti nei confronti di chi gli sta intorno.

Rock Water è il rimedio per la rigidità statica che riguarda in generale tutto l’organismo. La persona si sente un po’ “incriccata”; il rimedio (che non è ricavato da un fiore ma dall’acqua di fonte) aiuta a sciogliere le tensioni un po’ ovunque. È utile per quegli anziani che mantengono saldi principi morali, una forte coerenza con ciò che sono stati e con il loro passato in generale. Chi ha bisogno di questo rimedio è la persona che ha saputo in gioventù essere d’esempio per gli altri e ce fa fatica ad adattarsi al nuovo stato.

Per l’abulia e il cambiamento
Wilde Rose
è il fiore per gli anziani abulici che ritengono sia inutile provare a cercare un rimedio per stare meglio. Se lo stato di prostrazione è iniziato da molto il rimedio va preso per lungo tempo.

Al rimedio scelto si può aggiungere Walnut che è il fiore del cambiamento, che aiuta ad armonizzare le modificazioni a cui la persona va incontro. Aiuta a entrare nella nuova fase della vita senza troppi scossoni. Walnut aiuta a liberarsi di vecchi schemi mentali che creano intralcio al nuovo stato di cose.