Infertilità: l’agopuntura può aiutare

di Nicla Vozzellainfertilità agopunturaIl problema dell’infertilità ha sempre afflitto l’uomo, per questo anche nel testo dell’Imperatore Giallo – il fondamento della Medicina Cinese, che risale al V-III secolo a.C. – vengono considerati alcuni punti di agopuntura, che possono favorire la tendenza dell’organismo femminile a diventare maggiormente yin e a gestire un eccesso fisiopatologico di questa qualità, che è indispensabile affinché si instauri e progredisca la gravidanza.
Dal punto di vista della Medicina Tradizionale Cinese il concepimento e la gestazione sono caratterizzati da un “armonico squilibrio” tra un tipo particolare di energia, lo jing, e il sangue, xue; questi due elementi devono essere in eccesso nell’organismo femminile affinché la gestazione proceda bene. Invece, un’altra energia, il qi deve essere indebolita a livello dell’utero affinché si renda possibile l’accumulo di sangue necessario alla formazione del feto. Infatti, se vi fosse un eccesso di qi la tendenza a disperderlo determinerebbe anche la dispersione di sangue, che indurrebbe le mestruazioni e, quindi, l’aborto.

L’uso degli aghi nella PMA
I punti di agopuntura che devono venir sollecitati durante le metodiche di procreazione assistita sono quelli che favoriscono la “sanguificazione” dell’utero; che hanno un’azione sedativa e calmante; che rilassano la muscolatura; che aumentano l’energia e il benessere generale della persona; che sollecitano un movimento di energia verso l’alto per contrastare la tendenza dello yin e del sangue a muoversi verso il basso.
È proprio sulla base di queste concezione della Medicina Tradizionale Cinese che si fondano i protocolli di ausilio alle metodiche di procreazione assistita, che hanno lo scopo di facilitare l’attecchimento dell’ovulo fecondato e di creare le condizioni favorevoli al trasferimento dell’embrione.
Gli studi clinici effettuati sino ad ora (vedi bibliografia), che hanno visto l’uso dell’agopuntura nelle metodiche di procreazione assistita – praticata al momento del trasferimento dell’embrione durante la Fivet e la ICSI (vedi sotto) – hanno evidenziato la possibilità di aumentare le probabilità di ottenere una gravidanza. Nonostante gli esiti positivi, resta comunque necessario implementare sia il numero delle donne arruolate negli studi sia la quantità e la qualità degli studi stessi.
Per dimostrare gli effetti dell’agopuntura durante l’esecuzione delle sperimentazioni sono state usate alcune apparecchiature diagnostiche: l’ecocolordoppler ha evidenziato la migliore vascolarizzazione dell’utero e dei suoi annessi; mentre, l’azione miorilassante è stata rilevata con strumenti in grado misurare il potenziale elettrico prodotto dal muscolo durante la contrazione.
Occorre ricordare, però, che in queste delicate situazioni è necessario l’intervento di un medico agopuntore esperto; infatti, vi sono alcuni “punti proibiti” in gravidanza che, se vengono erroneamente sollecitati, possono indurre l’aborto.

L’unione uomo-donna secondo la tradizione
L’accoppiamento è il risultato della fusione di due opposti che contengono elementi l’uno dell’altra. Secondo la Medicina Tradizionale Cinese, infatti, l’uomo appartiene allo yang, ma alcuni aspetti della sua fisiologia sono yin; mentre la donna appartiene allo yin, ma alcuni aspetti della sua fisiologa sono yang (vedi box). La fisiologia della donna è imperniata sul sangue, xue; mentre quella dell’uomo sull’energia, il qi. Vi è poi un tipo particolare di energia chiamata jing, che ha un ruolo fondamentale nella procreazione perché è responsabile sia della rigenerazione continua e dello sviluppo dell’organismo sia della creazione di un nuovo individuo.
Lo jing viene immagazzinato nel Rene; cioè nell’organo-funzione Rene (vedi box), che in MTC oltre ad assolvere a tutte le attività specifiche del rene, comprendono molte funzioni attribuite all’apparato endocrino e, nel caso della procreazione, alle gonadi. Per questo è molto frequente, che sia la debolezza costituzionale del jing del Rene a causare la sterilità.

Agopuntura e infertilità
Nel trattamento dell’infertilità l’agopuntura può venire applicata con due scopi: preparare l’organismo femminile alla gestazione; aumentare la capacità dell’utero di accogliere e far sviluppare l’embrione.
Con questi obiettivi l’agopuntura ha dimostrato di poter regolare il ciclo mestruale; in particolare migliorando l’alternanza estro/progestinica, che è fondamentale per far iniziare e far progredire spontaneamente la gravidanza.

Yin e Yang, simbolismo ed energie
Secondo la Medicina Tradizionale Cinese nel corpo umano vi è equilibrio quando lo yang (la forza) e lo yin (l’inerzia) sono in armonia: i loro cicli si alternano al continuo fluire dell’energia vitale qi.
Per la Medicina Tradizionale Cinese la malattia è determinata da uno squilibrio dei sistemi di regolazione dell’organismo, che viene indicato come un’alterazione del rapporto yin/yang: le due componenti assimilabili alle nozioni di materia/funzione.
L’energia coinvolta nella procreazione, invece, è lo jing. Esistono due tipi di jing: prenatale che viene fornita dai genitori al momento del concepimento e postnatale, che nel corso della vita arricchisce la prenatale e che viene influenzata dall’ambiente nel quale si cresce e, in particolare, all’alimentazione.

Gli organi in MTC
Secondo la MTC il concetto di organo non è sovrapponibile a quello dell’anatomia occidentale: si parla di un “sistema organo” che comprende, oltre all’organo inteso all’occidentale, un insieme di altre strutture: un meridiano, un organo di senso, un tessuto, un orifizio. Questi elementi sono tutti collegati e connessi tra loro da alcune caratteristiche energetiche ben definite.

Fivet e ICSI
FIVET
(Fecondazione in vitro ed embrio transfer): è l’incontro dello spermatozoo e dell’ovulo al di fuori della sede fisiologica. Gli ovociti vengono prelevati dalle ovaie e fecondati in laboratorio con gli spermatozoi del partner, così si sviluppano gli embrioni che vengono poi trasferiti nell’utero.

ICSI (Iniezione intracitoplasmatica degli spermatozoi): un singolo spermatozoo viene iniettato nel citoplasma dell’ovocita maturo, tramite un microago, sotto visione microscopica.

Bibliografia – Studi clinici
– Chang R., Chung P. H., Rosenwaks Z. Role of acupuncture in the treatment of female infertility. Fertil Steril 2002; 78: 1149-53.
– Collins J. The play of chance. Fertil Steril 2006; 85: 1364-7.
– Dieterle S., Ying G., Hatzmann W., Neuer A. Effect of acupuncture on the outcome of in vitro fertilization and intracytoplasmic sperm injection: a randomized, prospective, controlled clinical study. Fertil Steril 2006; 85: 1347-51
– Domar A.D. Acupuncture and infertility: we need to stick to good science. Fertil Steril 2006; 85: 1359-61.
– Myers E. R. Acupuncture as adjunctive therapy in assisted reproduction: remaining uncertainties. Fertil Steril 2006; 85: 1362-3
– Paulus W.E., Zhang M., Strehler E., El-DanasouriI., Sterzik K. Influence of acupuncture on the pregnancy rate in patients who undergo assisted reproduction therapy. Fertil Steril 2002; 77: 721- 4.
– Smith C., Coyle M, Norman R.J., Influence of acupuncture stimulation on pregnancy rates for women undergoing embryo transfer. Fertil Steril 2006; 85: 1352-8.
– Westergaard L.G., Mao Q., Krogslund M., Sandrini S., Lenz S., Grinsted J. Acupuncture on the day of embryo transfer significantly improves the reproductive outcome in infertile women: a prospective, randomized trial. Fertil Steril 2006; 85: 1341-6.
– Westergaard L.G., Mao Q., Krogslund M., Sandrini S., Lenz S., Grinsted J. Positive effects of acupuncture in assisted reproductive technologies are not mediated by changes in ovarian and endometrial production of estradiol, progesterone, and placental protein 14. Fertil Steril 2006; 85: 1368-9.